Cari Amici

in occasione della Santa Pasqua, insieme ai miei piu’ cari auguri, ho il desiderio di condividere con voi un pensiero.

L’ultimo anno, gli ultimi anni, sono stati devastati da brutali atti di terrorismo.

Possiamo disegnare una mappa e vedere come il clima di tensione, la violenza, stiano colpendo passo dopo passo un numero sempre piu’ allargato di popolazioni inermi.

Gli ultimi mesi poi hanno segnato una cicatrice profonda, l’attacco alla Siria, con le armi chimiche prima e la risposta degli US dopo, hanno dato il colpo di grazia . Violenza a violenza. Crimini su crimini.

Qui non c’e’ in gioco solamente la nostra vita , o Nazione.Qui c’e’ in gioco l’umanita’.

Credo, ed ormai lo penso da qualche anno, che stiamo precipitando in un cupo oscuratismo.

Siamo tutti mossi da desideri, o meglio, bisogni fisici. Pulsioni.

Mangiare lavorare spandere dormire svegliarsi, fare cose. Denaro .

e non voglio continuare. Abbiamo dimenticato , cacciato in un angolo buio la nostra Spiritualita’. Stiamo tornando ai tempi delle caverne.

Dalla Thailandia leggevo ” barbone dato alle fiamme”

Dove e’ finita l’umanita? Il rispetto per la vita?

E allora, vorrei chiedere a tutti voi, a tutti coloro che hanno chiesto di essere ” amici”, di aprire gli occhi, ma anche il cuore, di guardare “oltre”, di mettersi nei panni dei meno fortunati. Non ha importanza chi sceglierete di aiutare. Bambini, anziani, persone di altra nazionalita’ o religione o colore, animali, cani, gatti .

Ma fatelo. Per ogni vestitino che acquisterete al vostro bambino mettete da parte un centesimo per chi non ha niente. Basta solo un centesimo ogni volta.

Per ogni confezione di crocchette costosissime che comprate ai vostri animali, riservate cento grammi per una , a vostra scelta , organizzazione che davvero aiuta gli animali.

C’e’ una enorme , invisibile, necessita’. Dappertutto, intorno a noi.Ci sono persone che lottano da sole ogni giorno per aiutare gli altri. Io le ho incontrate, qui, in questa nostra civilissima citta’. Basta aprire gli occhi e decidere di non essere egoisti.

Ponetevi il problema. Agite.

E che veramente questa Pasqua ,al di la’ di ogni egoismo, possa essere un momento di serenita’ e di pace per tutti

livia